8 risposte

  1. giulio antonio pallante
    19 Marzo 2013

    ciao ho provato come da tue indicazioni.. ma con scarso successo come mai?

    Rispondi

    • Fabio Quarantini
      20 Marzo 2013

      Ciao Antonio,
      riesci a darmi qualche indicazione in più di quello che hai fatto?

      Rispondi

  2. Neck
    1 Ottobre 2013

    Ciao,
    esiste anche un modo molto piu’ veloce volendo e funzionera’ anche per le prossime versioni di WordPress:
    file wp-login.php (directory principale di WordPress)
    editare $login_header_url e $login_header_title

    Rispondi

  3. Neck
    1 Ottobre 2013

    ops… mi scuso per il doppio post,
    va da se che per cambiare il logo WordPress basta sostituire il file (e’ una png) con un file di misure adeguare e stesso nome… non serve alcun intervento sul codice volendo….

    Rispondi

    • Fabio Quarantini
      8 Ottobre 2013

      La soluzione migliore è quella di utilizzare gli hooks nativi di WordPress perché, come buona prassi, il codice deve rimanere all’interno del tema o del plugin. Attenzione ad effettuare gli aggiornamenti di WordPress poiché il file wp-login.php potrebbe essere sovrascritto e di conseguenza perderebbe tutte le modifiche apportate.

      Rispondi

  4. Davide
    23 Febbraio 2016

    Domanda: Perchè per il logo non usare i fogli di stile sul tema figlio?

    Rispondi

  5. Davide
    18 Marzo 2016

    PERCHÈ TOGLI I COMMENTI FATTI?
    AVEVO SUGGERITO DI USARE I FOGLI DI STILE NEL TEMA FIGLIO INVECE CHE ANDARE A MODIFICARE IL functions.php

    CERCA DI ESSERE RISPETTOSO!

    Rispondi

    • Fabio Quarantini
      22 Marzo 2016

      Ciao Davide,
      non ho eliminato nulla. Semplicemente non erano approvati perchè finiti nello spam a causa della tua mail falsa.
      Ritornando alla tua domanda i fogli di stile del tema ( anche di quello figlio) non vengono richiamti all’interno della pagina wp-login.php. L’unico modo per inserirli è tramite “functions.php”. Nulla vieta di caricare direttamente il file CSS al posto che inserire le formattazioni “inline”.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
dispositivo portatile pc desktop